domenica 2 agosto 2015

Biscotti di frolla con ripieno di marmellata,preparati con la farina Fior di Grano del Molino di Pordenone.

La voglia di fare qualcosa per ammazzare il tempo,ma senza disturbare chi  a differenza mia riesce a dormire in questa calda nottata che giunge ormai al termine..
Penso e ripenso e alla fine decido di mettere le pani in pasta preparando dei semplici biscotti di frolla con ripieno di marmellata per la colazione:
Qui' di seguito,ingredienti e procedimento per la realizzazione di circa 15 biscotti
-200 gr.di farina Fior di grano del Molino di Pordenone
-100 gr. di zucchero
-100gr.di burro
-1 uovo
-1 cucchiaio di lievito per dolci
-1 bustina di vanillina
-la buccia grattugiata di 1/2 limone
-Marmellata q.b.
-Zucchero a velo q.b.

Amalgamate il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema liscia ,aggiungete l'uovo e continuate a mescolare.
Aggiungete ora la farina,la buccia grattugiata di 1/2 limone,la vanillina e il lievito e amalgama e velocemente con la punta delle dita fino ad ottenere un panetto morbido che andrete ad avvolgere nella pellicola e a riporre  in frigo a riposare per 30 minuti.
Una volta trascorso il tempo necessario per far riposare l'impasto,prendetelo e stendetelo su una superficie infarinata.Con l'aiuto di un mattarello create una sfoglia di circa 5mm di spessore e con l'aiuto di un tagliapasta ricavatene dei dischi sul quale andrete a mettere un cucchiaino di marmellata (io ho usato quella di pesche),quindi richiudere e  premere tutto intorno ai bordi per sigillare la frolla.
Infornate i biscotti ripieni di marmellata in forno già caldo e cuocere a 180° per circa 15 minuti o finchè non risulteranno leggermente dorati.Sfornate i biscotti,lasciateli raffreddare e spolverizzateli  con lo zucchero a velo.
Ed ecco qui' il gustoso risultato:
Dei friabilissimi e gustosi biscotti realizzati con frolla preparata con la farina Fior di Grano del Molino di Pordenone
Una farina per ristorazione e uso domestico per tutti gli usi in cucina,particolarmente indicata per la preparazione di impasti dolci o salati non lievitati,pasta fresca e creme,che grazie all'azienda ho avuto la possibilita' di testare insieme alla farina Naturalmente pronta,ottima,con aggiunta di lievito madre disidratato  e ideale per tutti i lievitati tra cui il pane.
Quella del Molino di Pordenone è un’esperienza consolidata in quasi un secolo di attività. Una storia lunga che inizia nel lontano 1923,quando viene fondata la “Spa Società di Macinazione”.
A partire dagli anni ’50 la famiglia Zuzzi rileva la Società e dà avvio a una nuova azienda grazie all’esperienza considerevole del capostipite Valentino Zuzzi, acquisita presso l’ancor oggi più prestigiosa azienda produttrice di impianti molitori, la svizzera Buhler.
Oggi i fratelli Marco e Valentino Zuzzi rappresentano la terza generazione della famiglia, e amministrano il Molino di Pordenone con la stessa formula e passione che da sempre hanno permesso all’azienda di essere competitiva negli anni:costanti investimenti in tecnologie per migliorare la qualità dei prodotti e selezione capillare dei fornitori per garantire un elevato standard qualitativo della materia prima, in un mercato sempre più complesso e caratterizzato dalle molteplici variabili del settore alimentare.
La quasi centenaria esperienza del Molino di Pordenone permette di rivolgersi ad artigiani, grossisti, industrie, con la certezza di un prodotto sicuro e con la capacità di rispondere prontamente a richieste ed esigenze di personalizzazione.
Dai campi alla tavola, sicurezza e qualità devono viaggiare con gli alimenti. Oggi i consumatori sono interessati a conoscere cosa ci sia dentro ogni prodotto che acquistano e mangiano.Per questo,di fronte a una loro maggiore consapevolezza, il produttore deve assicurare che i suoi prodotti siano genuini.E' questo cio' che si prefigge l'azienda.

 L'edificio in mattoni rossi che ospita il Molino di Pordenone,direttamente collegato alla ferrovia è un esempio di patrimonio di archeologia industriale del primo dopoguerra,perfettamente conservato.
All’interno la bellezza architettonica lascia spazio alla tecnologia e la qualità degli impianti, realizzati con macchinari  svizzeri.
Ogni anno Molino di Pordenone investe nel miglioramento e perfezionamento dei prodotti intervenendo direttamente anche nel comparto produttivo.Attualmente il Molino ha una capacità produttiva di 3000 quintali al giorno di farina suddivisa in farina per panificazione,pasticceria,pizzeria e farine per industrie.Ogni fase lavorativa viene sottoposta ad attenti e accurati controlli al fine di garantire un prodotto di alta' qualita'  e di massima igiene.

Per saperne di piu' in merito al Molino di Pordenone vi invito a visitare personalmente il loro sito web e la pagina facebook.

8 commenti:

  1. Ne mangerei volentieri uno adesso :-)
    Per ottenere dei dolci così gustosi vanno usati ingredienti di prima qualità,come la farina del Molino Pordenone!

    RispondiElimina
  2. ecco, ho trovato cosa fare nelle mie notti insonni! Arrivare da te e mangiarmi la tua colazione! :) questi biscotti hanno un aspetto ottimo, complimenti

    RispondiElimina
  3. Quale orgoglio vedere un prodotto della mia terra, il Friuli, sul tuo blog ! <3 La ricetta che hai proposto sembra facile e soprattutto io amo tutte le cose a base di frolla e marmellata ed è una vera alternativa ai classici biscottini o crostate che preparo con la mia bimba. Grazie !

    RispondiElimina
  4. Devono essere davvero buoni e molto friabili....proverò la ricetta questo inverno

    RispondiElimina
  5. Indubbiamente è una ricetta da provare. Appena le temperature scenderanno un po' la farò con mia figlia che adora mettere tutti gli ingredienti e infarinarsi per "lavorare" l'impasto. Grazie mille

    RispondiElimina
  6. Una ricetta fantastica!!!!!

    RispondiElimina
  7. Avevo ragione che e' stato un dolce risveglio con la visione dei tuoi biscotti di frolla ripieni di marmellata di pesche , poi con l' utilizzo di un ottima farina si vedono i risultati !! prendo nota della tua ricetta e mi mettero' all' opera . Grazie mille !!

    RispondiElimina
  8. Ottima ricetta! E poi mi piace anche il package della farina, direi che è una farina molto trendy :D

    RispondiElimina