mercoledì 6 settembre 2017

Graffe soffici e gustose come al bar,senza patata

Le graffe,come le chiamiamo noi in Sicilia,sono delle soffici ciambelline fritte dolci a cui è veramente impossibile resistere.
Sono soffici,gustose e profumate,perfette da mangiare al mattino a colazione,a merenda,o in qualsiasi momento della giornata in cui si desidera addentare qualcosa di sfizioso.
Non esiste bar che si rispetti che non le abbia in bella mostra,ma è possibile realizzarle anche a casa con pochi ingredienti e con un pochino di pazienza visti i tempi di lievitazione.
Solitamente tra gli ingredienti è presente la patata,ma nella ricetta che vi lascio io no e per questo avrete un risultato finale leggero e piuttosto digeribile.
Ecco cosa serve:
-500gr. di farina 00
-270ml di latte
-25gr.di lievito di birra 
-100gr.di zucchero semolato
-2 bustine di vanillina
-50gr.di strutto
-1 uovo 
-7gr.di sale
-1 fiala di essenza arancia o limone
-Olio di semi di girasole qb.
-Zucchero semolato qb. per spolverare

Vediamo adesso come si preparano
Nella ciotola della planetaria fate sciogliere il lievito di birra nel latte a temperatura ambiente,aggiungete lo zucchero,la fialetta di essenza,la bustina di vanillia e continuate a lavorare ad una velocita' media.Una volta amalgamato bene il tutto,aggiungete l'uovo,il sale e cominciate ad aggiungere anche la farina poco alla volta.Quando il composto sara' ben lavorato,aggiungete lo strutto in piccoli pezzi e a temperatura ambiente,continuate a lavorare finchè non otterrete un composto liscio ed omogeneo che si stacca facilmente dai bordi della ciotola della planetaria.Prelevate quindi l'impasto (che potrebbe risultare appiccicoso,in questo caso aiutate con un altro po' di farina) dalla planetaria e formate una palla che andrete a trasferire in un contenitore grande ed infarinato.Coprite con pellicola.Lasciate quindi lievitare nel forno spento ma con la luce accesa per circa 1 ora o fino al raddoppio del volume iniziale.Passato tale tempo,trasferite l'impasto sulla spianatoia infarinata e col mattarello ricreate una sfoglia alta circa  1 cm,dal quale,grazie all'ausilio di due formine circolari di diversa misura,andrete a tagliare le ciambelline che andrete a posizionare su un piano infarinato,per farle lievitare ancora una volta fino a quando non si saranno gonfiate del doppio.Per ottenere le ciambelline,se non avete le formine,potete semplicemente tagliare l'impasto in piu' parti e arrotolarlo fino a formare delle striscioline di circa 12 cm di lunghezza e 2 di spessore,che andrete ad unire alle estremita'. 
Friggete le graffe in abbondante olio di semi di girasole fino a leggera doratura da entrambe i lati.
Scolatele con l’aiuto di una schiumarola e fatele asciugare su carta assorbente.Quindi passatele nello zucchero semolato,fate raffreddare.
Le vostre graffe sono pronte per essere consumate,preferibilmente il giornata per apprezzarne fino in fondo tutta la loro bonta'.
Potete eseguire la lavorazione dell'impasto anche a mano lavorando sempre nello stesso ordine gli ingredienti.

Provatele e ditemi cosa ne pensate 😉

domenica 6 agosto 2017

Pizza di uova con olio evo e olive taggiasche di Amoretti di Lorenzo

E' da poche ore iniziata una nuova giornata all'insegna del "mal caldo".Fuori,nonostante siano solo le 7 mattino,la colonnina di mercurio segna gia' 29°C,rendendo come grossi macigni da spostare quelle che solitamente sono le normali attivita' quotidiane,svolte generalmente con naturalezza senza problemi.Tra queste vi è la scarsa voglia di sedersi a tavola e indubbiamente l'ancor piu' scarsa  voglia di mettersi ai fornelli e preparare piatti elaborati o che richiedono lunghe cotture.
Si prediligono quindi ricette veloci,da preparare anche in anticipo e da servire fredde o a temperatura ambiente,in grado di deliziare il palato di grandi e piccini con gusto e semplicita'.
Io ad esempio ho appena preparato una pizza di uova che trovero' gia' bella e pronta da portare in tavola al ritorno dal mare.Per farla ho utilizzato pochissimi ingredienti,tra questi alcuni di Amoretti di Lorenzo,azienda che dal 1922 produce olio extravergine,conserve e tanto altro ancora,che potrete conoscere ed acquistare direttamente nel sito aziendale raggiungibile cliccando sul logo sotto:
Questi gli ingredienti che servono per la pizza di uova e successivamente il procedimento:
-4 uova
-5 pomodori di media grandezza,ben maturi
-300gr. di mozzarella
- 3 acciughe sotto sale
-12 olive taggiasche denocciolate Amoretti di Lorenzo
- qualche foglia di basilico
-5 cucchiai di olio extravergine di oliva filtrato 100% italiano Amoretti di Lorenzo
- sale e pepe qb.

Sbollentate i pomodori e privateli della pelle e dei semi,tagliateli quindi a tocchetti che andrete a salare e a lasciare sgocciolare in uno scolapasta.
Riducete a dadini la mozzarella e proprio come per i pomodori fate sgocciolare.Dissalate le acciughe sotto l'acqua corrente,pulitele,spezzettatele e mettetele da parte.sminuzzate il basilico ben pulito e asciutto e tagliate le olive.
Ungete una pirofila  con due cucchiai di olio e distribuitevi in un unico strato i pomodori a tocchetti.Adagiatevi sopra i dadini di mozzarella,le olive,i filetti di acciuga,una manciata di pepe e l'olio rimasto,quindi passate in forno gia' caldo per circa 15 minuti a 180°.Togliete dal forno e fate scivolare sulla "pizza" le uova precedentemente rotte su un piattino,quindi infornare nuovamente per altri 10 minuti circa sempre a 180°.A cottura ultimata cospargete con il basilico e scegliete se portare subito il piatto in tavola o farlo "riposare" e servirlo successivamente a temperatura ambiente.
In entrambe i casi,la pizza di uova sara' un successone.
Buon appetito!